• Email: info@vapdesign.it

UN’IDEA PROGETTUALE MODERNA E CONTEMPORANEA

Posted in Architettura, Interior design and tagged , , , , , , , , , , , , , , , ,

Ultimamente vi abbiamo un po’ trascurati, è vero, ma per una giusta causa! Siamo alle prese con un progetto avanzato abbastanza impegnativo ma anche molto, ma molto, divertente!

Una giovane coppia ha commissionato una ristrutturazione di un intero appartamento appena acquistato. Il loro desiderio è creare un ambiente elegante, moderno e funzionale giocando sui colori del bianco, tortora, grigio e nero.

Il nostro studio di Interior Design non è stato affatto semplice ma stiamo creando qualcosa di raffinato, curato nei minimi dettagli ma, allo stesso tempo, leggermente anticonformista e moderno grazie alla scelta del colore nero abbinato a rifiniture attuali e di impatto.

Il progetto che andremo a proporre non prevede particolari stravolgimenti della planimetria ed, infatti, grazie a piccole opere, abbiamo creato maggiori spazi per la zona giorno oltre ad una cabina armadi nella camera padronale ed una zona lavanderia sempre utile ad una coppia moderna. Inoltre, grazie allo studio della corretta scelta e disposizione degli apparecchi illuminanti, siamo riuscite ad enfatizzare le peculiarità dell’appartamento stesso.

Tutto questo rispecchia perfettamente la filosofia di VAP: rendere più funzionale ambienti già esistenti intervenendo sulla giusta scelta dei colori, dell’illuminazione, degli arredi e della loro collocazione unendo il più possibile i gusti del cliente con la praticità quotidiana!

Il risultato finale sarà un progetto che avrà una particolare cura nella proposta di arredo, con dettagli che richiamano un leggero stile inglese contemporaneo, rendendo gli ambienti caldi, vivibili garantendo uniformità, continuità visiva e coerenza di tutti gli spazi.

Se vi abbiamo incuriosito vi suggeriamo di rimanere collegati con VAP perché a breve vi presenteremo il progetto completo!

STAY TUNED!!!!!

Il vissuto di tutti i giorni

Posted in Architettura, Arte, vissuto and tagged , , , ,

Abbiamo letto sul web una frase che ci ha colpite molto:

“gli oggetti devono fare compagnia”.

Il pensiero successivo è stato “gli oggetti vanno vissuti”.

Ci sono quelle persone che utilizzano le cose in quanto tali e cercano di rovinarle il meno possibile, mettendole via con cura, tutte ordinate e precise …. e poi ci sono quelle persone che si vivono gli oggetti come se fossero parte di loro stesse.

L’esempio che ci viene subito in mente è quello di un libro.

Voi preferite un libro portato in giro, da sfogliare dove potete, mettendolo in borsa, spiegazzandolo un po’; sottolineare, fare le orecchie, magari rovinare un po’ la copertina e poi riporlo sullo scaffale, vissuto, mentre gli altri libri lo vedono arrivare stupito e gli chiedono “Wow!! Dove sei stato?”.

Oppure siete quel tipo di persone che aprono le pagine piano, leggono solo in momenti in cui sono tranquilli e quando il libro è terminato sembra ancora nuovo e lo ripongono sullo scaffale praticamente intonso?

Quali sono gli oggetti che vi tengono e vi hanno tenuto compagnia nel corso della vostra vita?

L’architettura e l’arte vanno vissute o vanno ammirate?

Parliamo di astri….

Posted in Arte and tagged , , , , , , , , ,

Voi leggete l’oroscopo?

Se ne trovano ovunque e di tutti i tipi, sui giornali, su internet, sui social, c’è quello che parla della vita sentimentale, quello che discute sulle attitudini lavorative, quello che usa le frasi famose per dare consigli, quello specifico per gli animali, insomma chi più ne più ha ne metta.

Per tradizione, i segni zodiacali prendono il loro nome dalle costellazioni e si pensa che sulla base del segno di nascita si possa capire il carattere di ognuno.

Ma c’è chi va ben oltre e in base al segno zodiacale stabilisce la dieta più adatta, o il cocktail preferito.

Un recente studio del Columbia University Medical Center, inoltre, indica che, correlato al periodo di nascita ci sia perfino una predisposizione ad alcune malattie.

Quindi esistono realmente delle caratteristiche ricorrenti che accomunano i nati nello stesso periodo?

Come sostiene  Nicholas Tatonetti, uno degli scienziati del team della Columbia University Medical Center, il suo studio non si basa sul l’astrologia, che “non ha prove scientifiche a sostegno delle sue tesi” ma sulla stagionalità della nascita.

E se fosse quindi tutta questione di stagionalità?

Voi che ne pensate?

TORINO CAPITALE DELLA CULTURA

Posted in Architettura, Arte, Torino and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Noi ci occupiamo di arredamento e di interior design, amiamo il bello, l’eleganza ed il raffinato, di conseguenza non possiamo non parlare della nostra meravigliosa città che da sempre amiamo con tutti i suoi pregi e difetti.

TORINO

Negli ultimi anni (almeno dalla fase preolimpica 2006) Torino ha imboccato un percorso di trasformazione profonda volta a portarla da “vecchia capitale italiana dell’industria” a “grande capitale della cultura”. Non a caso Lonely Planet ci inserisce al 6° posto tra le Top Ten destinazioni turistiche europee mentre per il New York Times Torino è al 31° posto tra i 52 luoghi da visitare nel mondo. Quest’ultimo cita importanti poli da visitare: il primo fra tutti l’Egizio, che è considerato il più importante museo egizio al mondo dopo l’omologo del Cairo.

6a00d8341bfb1653ef01901eec6bc4970b

Chiaramente non è l’unico, ed infatti si parla anche di un quartiere a noi molto caro per il suo fermento culturale: i Docks Dora. Un vecchio complesso di magazzini e depositi ferroviari riconvertito in area creativa, che oggi ospita gallerie d’arte, atelier e festival musicali.

DocksDora_002

Il Nyt parla anche di Porta Palazzo definendolo “il più grande mercato all’aperto d’Europa”, raccomanda una visita al museo Ettore Fico e a Camera, il centro italiano per la fotografia aperto lo scorso ottobre.

Torino-Porta-Palazzo

Per non parlare,poi, delle importanti mostre attualmente in corso. Una fra tutte: la più grande monografica su Monet mai realizzata in Italia, la mostra Monet alla GAM proveniente dalle collezioni del Musée d’Orsay. Non a caso, nel periodo delle feste natalizie, è stata la più visitata d’Italia! Ed anche in questo blog se ne è già parlato ampliamente http://vapdesign.it/monet-dalle-collezioni-del-musee-dorsay/. Ma di certo non finirà qui ed infatti pare ci saranno future collaborazioni anche con il Guggenheim di New York e l’Hermitage di San Pietroburgo.

monet

Insomma Torino è in crescita costante sotto tutti gli aspetti culturali, senza dimenticare il patrimonio urbanistico e architettonico della città. La cosa migliore da fare è comprare una guida e venire a Torino. Utilizzate quest’ultima come uno strumento utile ad instaurare un dialogo stretto e personale con la città, per leggerne i segreti e scoprirne le ricchezze seguendo i percorsi più diversi e persino insoliti. Siate pur certi che non ve ne pentirete ed, anzi, rischierete anche di voler tornare!